I miei lavori con il Fimo

Ho iniziato a lavorare il Fimo a gennaio. Per chi non lo conosce è una pasta polimerica con cui si possono modellare moltissime cose e fare collane, orecchini, portachiavi. Gli oggetti vanno modellati e poi cotti nel forno. Tempo fa avevo visto per caso un video in cui veniva realizzata una tortina in Fimo e mi era piaciuta molto. Ho chiesto a mia mamma se me lo poteva comprare e cosí ho iniziato. Seguo dei tutorial su youtube per imparare e mi piace un sacco, ho giá realizzato varie cose che vorrei vendere nei mercatini qui o quando torneremo in Brasile. I soldi ricavati andranno nel nostro salvadanaio dei viaggi (abbiamo un salvadanaio in cui mettiamo le monete che avanzano dalla spesa o soldi che arrivano dalla vendita delle pietre che abbiamo portato da Brasile, questi soldi serviranno per i nostri prossimi viaggi). Quando faccio il fimo non sono mai sola c’é sempre Sofia che adora farlo insieme a me. Tutti i giorni faccio qualche oggetto perché vorrei farne tantissimi prima di tornare in Brasile, dove è più facile vendere artigianato.

17203793_1932912430270165_2143877673_n

Ieri sono stata invitata all’Oratorio di Pettinengo per insegnare ad utilizzare il fimo ad alcuni bambini. Ognuno di loro ha creato un oggetto che diventerà un portachiavi che regaleranno al loro papà per la festa del papà.

Alice

È arrivato Babbo Natale!

Strano titolo visto che siamo al primo di marzo! Ancora più strano visto che noi non festeggiamo Natale, un altro punto in comune con la famiglia del film Captain Fantastic 😀 Ci piace fare regali ai bimbi in giorni in cui non se l’aspettano, ci piace festeggiare giorni che nessuno festeggia…

Ma veniamo alla spiegazione del titolo! Ieri era giorno di sport, il martedì e il giovedì i bimbi fanno atletica con un gruppo di ragazzi di Pettinengo. Li abbiamo portati in palestra e tornando a casa, ci siamo fermati a… raccogliere spazzatura! Il primo mercoledì del mese, il comune viene a ritirare i rifiuti ingombranti e questo è il giorno in cui ti rendi conto della follia del nostro sistema. Davanti a una casa erano buttate un sacco di cose, non rifiuti, cose belle che qualcuno ha deciso di considerare rifiuto ingombrante perché, per certe persone, è faticoso perfino regalare a chi non ha! Vi faccio l’elenco delle cose che abbiamo trovato e vi posto qualche foto per farvi vedere lo stato delle cose, perfettissimo stato. Abbiamo trovato due biciclette per bambini (abbiamo ora 12 biciclette e non ne abbiamo comprata nemmeno una!), la casa completa e il camper di Barbie con un sacco di accessori, la macchina della maglieria giocattolo, la scuola di scrittura con tavolo luminoso, un passeggino e una sdraietta per bambola e infine due valigie rigide. Quando questa mattina ho tirato fuori tutto, ho visto occhietti che brillavano di felicità!!! Abbiamo spolverato tutto e stanno giocando da due ore. Purtroppo ci mancano le barbie visto che le abbiamo regalate in Brasile, non entravano nelle valigie, ma un’amichetta delle bimbe gliene regalerà una delle sue, le abbiamo chiesto se voleva fare uno scambio ❤

 

Tutto questo era buttato davanti a una casa del centro, molto in vista, vicino a un bar e quindi ci è voluta un pò di faccia tosta per fermarsi, a nessuno piace farsi vedere mentre rovista nella “spazzatura”… però mi chiedo perché dovremmo vergognarci di voler riutilizzare queste cose, non dovrebbe vergognarsi piuttosto chi butta cose che altri potrebbero ancora sfruttare?